Comprendere gli elementi essenziali della marcatura UTM in ATS

Attraverso il nostro Agenzia SEA Ottimizzare 360


Il mondo del marketing digitale è pieno di termini tecnici e acronimi che a volte possono sembrare complessi.

Uno di questi termini è il tagging UTM, un elemento essenziale da considerare quando si lavora con campagne pubblicitarie a pagamento come la Search Engine Advertising (MARE).

In questo articolo vedremo cos'è il tagging UTM, come funziona e come potete utilizzarlo per migliorare le vostre campagne di marketing. marketing digitale.

UTM

Definizione di beacon UTM

UTM è l'abbreviazione di Modulo di tracciamento Urchinun formato di parametri URL originariamente sviluppato da Urchin Software Corporation prima di essere acquisito da Google nel 2005.

I tag UTM sono una serie di parametri presenti nel file URL che consentono agli strumenti di marketing di analizzare i percorsi seguiti dagli utenti di Internet quando cliccano su un link verso il vostro sito. sito web.

In breve, forniscono informazioni preziose sulla fonte di traffico dei vostri contenuti online, molto utili per ottimizzare le vostre campagne di marketing.

Come funzionano i beacon UTM?

I tag UTM vengono aggiunti alla fine dell'URL di destinazione e generalmente comprendono cinque parametri:

  1. utm_source Si tratta della fonte di traffico, come un motore di ricerca, un sito web o un sito internet. newsletter o un sito web partner.
  2. utm_medium Questo parametro indica il tipo di mezzo pubblicitario utilizzato per distribuire i contenuti. Nel caso di una campagna SEA, potrebbe essere impostato su " cpc "(costo per clic) o "display".
  3. campagna utm_ Il nome della campagna di marketing che si desidera monitorare.
  4. utm_term (opzionale): È possibile utilizzare questo parametro per tracciare le parole chiave che hanno indotto gli utenti a cliccare sul vostro annuncio.
  5. utm_content (facoltativo): si tratta di un identificatore aggiuntivo per gli annunci con diverse varianti di contenuto. Può aiutare a identificare la versione dell'annuncio che ha generato più traffico e/o più impressioni. conversioni.

Per illustrare questo aspetto, ecco un esempio di URL con tag UTM:

https://www.votredomaine.com/produits/nouveaux ?utm_source=google&utm_medium=cpc&utm_campaign=lancement_produit&utm_term=chaussures_hommes&utm_content=version_A

In questo esempio, si può notare che il traffico verso questo URL proviene da una Annunci di Google (source=google), a costo per click (medium=cpc), nell'ambito di una campagna intitolata "product_launch".

Gli altri parametri ci forniscono anche informazioni sulle parole chiave associate (term=men's_shoes) e sulla versione specifica dell'annuncio (content=version_A).

Regole per l'utilizzo dei beacon UTM

Esistono alcune regole generali da seguire quando si utilizzano i tag UTM per aiutarvi a organizzare e analizzare i dati di marketing in modo efficace:

  • Utilizzare un formato coerente. Per facilitare la lettura e l'elaborazione dei dati, è essenziale che i valori dei parametri UTM siano scritti in modo coerente in tutta la campagna. Ad esempio, evitate di utilizzare lettere maiuscole e minuscole per indicare la stessa cosa.

  • Evitare di utilizzare informazioni sensibili o personali. In conformità al Regolamento generale sulla protezione dei dati (GDPR), è importante non includere nei parametri UTM informazioni che possano identificare direttamente o indirettamente una persona.

  • Limitarsi ai cinque parametri principali. Sebbene si possa essere tentati di includere parametri aggiuntivi per ottenere ancora più informazioni, ciò può complicare inutilmente l'analisi dei dati e rendere l'URL più lungo e meno attraente per gli utenti.

  • Misurare regolarmente l'impatto dei tag UTM sulle prestazioni di marketing. I tag UTM sono utili solo se forniscono informazioni utili per migliorare i vostri sforzi di marketing. È quindi fondamentale monitorare i loro risultati e, se necessario, adottare misure correttive.

Strumenti per la generazione e l'analisi dei tag UTM

Fortunatamente, esistono diversi strumenti online che possono aiutarvi a creare e analizzare i tag UTM:

Costruttore di URL di Google

Uno degli strumenti più diffusi per la creazione di tag UTM è il programma Google Generatore di URL. Questo generatore gratuito di Google Analytics consente di inserire rapidamente i valori dei parametri desiderati per ogni campagna e genera automaticamente un URL completo con i tag UTM aggiunti.

Altri generatori di URL personalizzati

Esistono anche altre soluzioni gratuite e a pagamento per generare URL personalizzati con tag UTM. Queste includono UTM.io, Rebrandly URL Shortener e Terminus App. Ognuno di questi strumenti offre una serie di funzionalità aggiuntive, come l'integrazione con le piattaforme di marketing, la gestione dei reindirizzamenti e la possibilità di tracciare e analizzare centralmente gli URL generati con i tag UTM.

Analisi dei dati e monitoraggio delle prestazioni

Per sfruttare appieno il potenziale dei tag UTM, è necessario utilizzare uno strumento di analisi web come Google Analytics per esaminare i dati di traffico associati alle campagne SEA.

Grazie a questo strumento, è possibile visualizzare e confrontare le prestazioni di diversi canali di marketing, mezzi pubblicitari e varianti di contenuto. Ciò consente di identificare gli elementi che funzionano meglio e quelli che devono essere ottimizzati per migliorare i risultati.

In breve

I tag UTM sono un modo prezioso per ottenere informazioni dettagliate sulle prestazioni delle campagne SEA e di altre iniziative di marketing.

Comprendendo il funzionamento di questi tag e utilizzando le migliori pratiche per la loro implementazione, è possibile ottimizzare gli sforzi di marketing digitale e massimizzare il ritorno sugli investimenti.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT