Capire il PageRank della barra degli strumenti TBPR e il suo impatto sulla SEO

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360


Le TBPR (Toolbar PageRank) è un termine che può sembrare un po' confuso per i principianti nel campo della referenziazione naturale.

Eppure si tratta di un concetto chiave della SEO che è essenziale padroneggiare per migliorare la visibilità del vostro sito. sito web sui motori di ricerca come Google.

In questo articolo spiegheremo cos'è il TBPR, come funziona e come può aiutare a ottimizzare il vostro sito.

TBPR

Che cos'è il PageRank della barra degli strumenti TBPR?

Le Barra degli strumenti PageRankconosciuto anche con l'acronimo TBPRè uno strumento sviluppato da Google per valutare e attribuire un punteggio alle pagine web in base alla loro popolarità e rilevanza su una scala da 0 a 10. Il nome "Barra degli strumenti si riferisce alla barra verde sulla barra degli strumenti di Google, che indica il punteggio assegnato a ciascuna pagina.

Questa valutazione si basa principalmente sul numero e sulla qualità dei link in entrata (backlink) da altri siti web che puntano alla vostra pagina. Quanto più questi link provengono da siti affidabili, tanto più il vostro PageRank sarà elevato e il vostro posizionamento nei risultati di ricerca migliorato.

Un criterio tra gli altri per fare riferimento

Sebbene il TBPR sia da tempo considerato un indicatore chiave del posizionamento di un sito su Google, va sottolineato che è solo uno degli oltre 200 criteri presi in considerazione per determinare l'indicizzazione e la visibilità di una pagina web.

Altri fattori come la qualità dei contenuti, la struttura del sito e le prestazioni dei dispositivi mobili sono essenziali per qualsiasi strategia SEO.

Come funziona il PageRank della Toolbar TBPR?

Il TBPR si basa su un complesso algoritmo sviluppato dai fondatori di Google Larry Page e Sergey Brin, che assegna un punteggio a ciascuna pagina web in base alla sua "autorità su Internet. L'autorevolezza è espressa da un punteggio compreso tra 0 e 10.

  • Pagerank = 0 Siti con poche o nessuna referenza o che non sono stati crawlati da Google.
  • Pagerank = da 1 a 3 Siti web con alcuni riferimenti.
  • Pagerank = da 4 a 6 : siti ben referenziati e con una certa reputazione.
  • Pagerank = da 7 a 10 Siti molto popolari e autorevoli con un gran numero di link in entrata di qualità.

In particolare, l'algoritmo tiene conto della qualità dei backlink, ossia dei link provenienti da altri siti che puntano alla vostra pagina web. I link in entrata provenienti da siti popolari e autorevoli nel loro settore hanno un peso maggiore rispetto a quelli provenienti da siti poco conosciuti o con scarsa reputazione.

Le Il TBPR viene aggiornato regolarmenteLo strumento PageRank viene aggiornato ogni 3-4 mesi, in genere, per tenere conto dei cambiamenti sul web (nuovi siti, nuovi link in entrata, ecc.) e per affinare le valutazioni delle pagine. Tuttavia, va notato che nel 2016 Google ha annunciato che non avrebbe più aggiornato lo strumento PageRank, rendendo il suo utilizzo ufficialmente obsoleto.

perché la segretezza che circonda l'attuale TBPR?

Nel corso degli anni, il TBPR è diventato un indicatore molto apprezzato dai professionisti SEO, ma è anche oggetto di numerose manipolazioni volte a ingannare l'algoritmo di Google per migliorare artificialmente il proprio posizionamento.

Molti siti sono specializzati nella creazione di link in entrata fasulli e Google ha preso provvedimenti per combattere queste pratiche penalizzando i siti interessati.

Di fronte a questa situazione, nel 2013 Google ha deciso di rendere riservati i dati TBPR, al fine di prevenire gli abusi e riorientare l'interesse dei webmaster sul miglioramento della qualità dei loro siti piuttosto che sulla corsa ai punteggi PageRank.

Da allora, il TBPR non è più visibile dagli utenti e il suo algoritmo è stato integrato in altri strumenti interni di Google.

Suggerimenti per ottimizzare la barra degli strumenti TBPR sul vostro sito

Anche se il TBPR non è più direttamente accessibile al pubblico, rimane un elemento importante del referenziamento naturale ed è quindi consigliabile seguire alcune pratiche per ottimizzarlo:

  1. Creare contenuti di qualità: Pubblicate articoli interessanti, originali e regolari per attirare visitatori e incoraggiare altri siti a collegarsi ai vostri contenuti.
  2. Leggere attentamente Fare attenzione alla struttura del sito: Per facilitare la navigazione e l'accesso alle informazioni, strutturate correttamente le vostre pagine. Utilizzate i tag HTML ("titolo, H1, H2, ecc.) e le meta-descrizioni per migliorare il crawling e l'indicizzazione del sito.
  3. Migliorare le prestazioni del vostro sito: Riducete i tempi di caricamento e assicuratevi che il vostro sito sia adatto ai dispositivi mobili, due criteri che Google prende in considerazione quando valuta la vostra pagina e assegna un punteggio di PageRank.
  4. Ottenere backlink di qualità: Sviluppate una rete di partner affidabili e chiedete loro di fornire link in entrata al vostro sito. Potete anche registrarvi su directory specializzate e partecipare a forum per creare nuovi link.
  5. Pulite i vostri link in entrata: Controllate regolarmente il vostro profilo di backlink per individuare i link di scarsa qualità, che potrebbero potenzialmente danneggiare il vostro posizionamento nei risultati di ricerca. Utilizzate lo strumento Disavow di Google per richiedere l'eliminazione o la rimozione di deindicizzazione di questi collegamenti.

Seguendo questo consiglio e adottando un approccio globale incentrato sulla qualità dei contenuti e sulesperienza dell'utenteCon TBPR Toolbar PageRank, avrete tutte le possibilità di ottimizzare il PageRank del vostro sito e di migliorarne la visibilità sui motori di ricerca.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT