Comprendere i tag dei dati strutturati avanzati nella SEO

dal nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360


Il mondo di referenziazione è in continua evoluzione e una delle tendenze attuali è l'uso di fari di dati strutturati.

Questi svolgono un ruolo fondamentale nell'ottimizzazione dei contenuti per i motori di ricerca.

In questo articolo, si approfondiscono i tag avanzati dei dati strutturati e le loro implicazioni per la gestione dei dati strutturati. SEO.

Tag dei dati strutturati

Che cos'è il markup dei dati strutturati?

Il markup dei dati strutturati è una tecnica che prevede l'inserimento di informazioni aggiuntive sotto forma di codice. HTML nel contenuto di una pagina web. Questo non solo migliora la comprensione del contenuto da parte dei motori di ricerca, ma fornisce anche agli utenti informazioni più precise quando consultano i risultati della ricerca.

Tag di dati strutturati avanzati si spingono ancora oltre, aiutando i motori di ricerca a comprendere meglio elementi specifici del contenuto, come prodotti, recensioni, eventi o luoghi. Questo, a sua volta, porta a un posizionamento più alto nei risultati di ricerca e a una maggiore visibilità per i siti web che incorporano questi tag.

I diversi tipi di dati strutturati

Esistono diversi standard per integrare i dati strutturati in una pagina web. Questi includono :

  • Microformati Un formato molto semplice basato su classi HTML che possono essere facilmente integrate nel codice di una pagina.
  • RDFa (Quadro di descrizione delle risorse in attributi) un formato più avanzato per descrivere i dati con specifici attributi RDF, che può essere utilizzato con HTML, XHTML o XML.
  • JSON-LD (notazione a oggetti JavaScript per dati collegati) un metodo raccomandato da Google per inserire dati strutturati sotto forma di script JavaScript, particolarmente adatto a siti web dinamici e applicazioni mobili.
  • Schema.org un progetto collaborativo sostenuto dai principali motori di ricerca (Google, Bing, Yahoo e Yandex), che fornisce uno schema di mark-up standardizzato per i dati strutturati su Internet. Questo schema può essere utilizzato in combinazione con JSON-LD, Microdata o RDFa.

Tra questi formati, Schema.org associato a JSON-LD è attualmente lo standard più utilizzato, con quasi 12 milioni di siti che, secondo il loro file robots.txt, accettano questo standard.

10 punti chiave per l'utilizzo di tag di dati strutturati avanzati nella SEO

1. Identificare gli elementi di contenuto da evidenziare

Prima di aggiungere i tag dei dati strutturati al vostro sito, dovete pensare a quali informazioni volete mettere in evidenza che aggiungano valore all'utente. Ad esempio recensioni dei clientiAd esempio, potreste voler controllare il sito web, gli orari di apertura, i prezzi o i dettagli di contatto.

2. Scegliere il giusto formato di tagging

Come già detto, esistono diversi formati per l'integrazione dei dati strutturati. È importante scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. sito web e gli elementi che si desidera evidenziare.

3. Conformità al vocabolario Schema.org

Quando si utilizza uno standard come Schema.org, assicurarsi di rispettarne scrupolosamente il vocabolario e la sintassi. Ciò consentirà ai motori di ricerca di elaborare correttamente i dati strutturati aggiunti.

4. Verifica dell'integrazione dei dati strutturati

Sono disponibili diversi strumenti per verificare se i tag dei dati strutturati sono stati implementati correttamente. Google, ad esempio, offre lo strumento Console di ricerca e il suo Strumento di convalida per i dati strutturati.

5. Analizzare i risultati e adeguarsi di conseguenza

Monitorate regolarmente le prestazioni del vostro sito web nei risultati di ricerca e analizzate le statistiche fornite da strumenti come Search Console. Se necessario, modificate la vostra strategia di tagging per migliorare il posizionamento del vostro sito.

6. Aggiornare regolarmente i contenuti

Non dimenticate di aggiornare i tag dei dati strutturati quando modificate il contenuto del vostro sito web. Le informazioni devono rimanere coerenti e aggiornate, in modo che gli utenti possano sfruttare appieno i vantaggi offerti dai dati strutturati.

7. Utilizzare tag specifici per i social network

Alcuni social network, come Facebook o Twitter hanno sviluppato i propri tag di dati strutturati (Open Graph e Twitter Cards). Utilizzateli insieme ai tag Schema.org per ottimizzare la condivisione dei vostri contenuti su queste piattaforme.

8. Gestione degli errori di etichettatura

Assicuratevi di correggere rapidamente eventuali errori di etichettatura rilevati dagli strumenti di verifica, in quanto possono danneggiare la vostra referenziazione naturale.

9. Non abusare dei tag dei dati strutturati

È importante utilizzare i tag in modo ragionato e pertinente, senza cercare di manipolare i motori di ricerca. Se si abusa di questi tag, si rischia una penalizzazione da parte di Google e una posizione più bassa nei risultati di ricerca.

10. Tenersi aggiornati sugli ultimi sviluppi

Il mondo della SEO e dei dati strutturati è in continua evoluzione. Tenetevi aggiornati sulle ultime tendenze e modificate di conseguenza la vostra strategia per mantenere una SEO ottimale.

In breve, l'uso di tag di dati strutturati avanzati offre numerosi vantaggi per la SEO e migliora la visibilità e la comprensione dei contenuti da parte dei motori di ricerca e degli utenti.

Seguendo questi 10 punti chiave, sarete in grado di integrare efficacemente il tagging dei dati strutturati nel vostro sito. Strategia SEO.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT