10 punti per comprendere le pratiche di referenziazione sicura

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360

Cosa sono referenziazione sicuro?


L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un insieme di tecniche volte a migliorare la posizione di un sito web su Internet. sito web nei risultati dei motori di ricerca come Googlegarantendo la sua sicurezza e quella dei suoi utenti.

Vediamo i principali metodi per ottimizzare il referenziamento naturale, assicurandovi al contempo una buona protezione contro le minacce online.

Pratiche di referenziazione sicure

1. Utilizzo del protocollo HTTPS

Adozione del protocollo HTTPS (HTTP sicuro) è ormai un requisito per i siti che desiderano offrire ai propri visitatori un ambiente sicuro e rassicurante. Questo protocollo stabilisce una connessione criptata tra il server e il browser dell'utente Internet, garantendo l'integrità, la riservatezza e l'autenticità dei dati scambiati. Molti motori di ricerca, tra cui Googleora favoriscono i siti sicuri HTTPS nei loro risultati.

Certificato SSL

Per passare da HTTP a HTTPS, è necessario ottenere un certificato SSL (Strato di protezione (Secure Sockets Layer)). Questo file, rilasciato da un'autorità di certificazione riconosciuta, attesta l'identità del proprietario del sito e consente di attivare il protocollo HTTPS sul server web. Esistono diversi tipi di certificati SSL a seconda del livello di sicurezza richiesto e del numero di domini o sottodomini da supportare.

2. Protezione dell'accesso al sito e al server

sicurezza avanzata di accesso al sito e ai dati del server contribuisce a proteggere il sito da eventuali intrusioni illecite. A tal fine, è consigliabile implementare meccanismi di autenticazione forti (come password robuste e un sistema di verifica in due fasi), nonché diritti di accesso limitati per gli utenti che non necessitano di tutte le funzionalità del sito.

3. Aggiornamenti regolari del software e dei plug-in

Le falle di sicurezza vengono spesso sfruttate per danneggiare un sito o per accedere a informazioni riservate. Gli sviluppatori di software e plugin aggiornano costantemente i loro prodotti per correggere queste vulnerabilità. È quindi essenziale mantenere il piattaforma di gestione dei contenuti (CMS) e qualsiasi plugin o estensione installata sul vostro sito, per ridurre il rischio di intrusione e preservare l'integrità dei vostri dati.

4. Protezione contro gli attacchi di forza bruta

Gli attacchi di forza bruta sono un tipo di attacco informatico progettato per indovinare il login e la password di un utente testando un gran numero di combinazioni fino a trovare quella che funziona. Esistono diversi modi per proteggersi da questo tipo di attacco: limitare il numero di tentativi di accesso falliti, bloccare temporaneamente o permanentemente gli indirizzi IP sospetti, utilizzare un CAPTCHA per distinguere un utente reale da un robot, ecc.

5. Filtrare i dati in entrata e in uscita

Per evitare che dati dannosi vengano iniettati nel file sito web o trasmessi ai visitatori, è importante predisporre sistemi di filtraggio dei dati in entrata (inviati dagli utenti) e in uscita (visualizzati sul sito). Ciò può comportare la convalida della forma e del contenuto dei dati ricevuti (ad esempio, la verifica che un indirizzo e-mail sia strutturato correttamente) o l'escape di stringhe di caratteri che potrebbero essere interpretate come codice eseguibile.

6. Uso dei file robots.txt e .htaccess

I file robots.txt e .htaccess sono utilizzati per dare istruzioni ai motori di ricerca sull'indicizzazione del sito e per definire varie regole di configurazione per il server web. Devono essere configurati con attenzione per evitare qualsiasi indicizzazione Offre inoltre una migliore protezione contro alcuni attacchi (in particolare quelli di tipo denial of service).

7. Eliminazione di informazioni sensibili e link non funzionanti

Le informazioni sensibili che non sono più utili devono essere eliminate regolarmente, così come collegamenti interrotti che possono rimandare a risorse non sicure. Questa pratica di "pulizia" contribuisce a migliorare la sicurezza del sito e offre una migliore esperienza all'utente, a tutto vantaggio della SEO.

8. Impostazioni di riservatezza

Il rispetto della privacy degli utenti di Internet è un elemento importante per garantire la sicurezza di un sito web e la conformità alle normative vigenti (come il RGPD). Ciò significa mettere in atto una politica sulla privacy chiara e trasparente, nonché impostare i parametri appropriati per i cookie e altri strumenti di tracciamento dei visitatori.

9. Formazione e sensibilizzazione dei dipendenti e dei subappaltatori

La sicurezza di un sito web dipende in larga misura dal livello di competenza e di vigilanza delle persone che lo amministrano e vi hanno accesso. È quindi essenziale formare i dipendenti e i fornitori di servizi esterni sulle buone pratiche di sicurezza informatica, in modo che possano individuare e reagire rapidamente a qualsiasi potenziale minaccia.

10. Monitoraggio e analisi dei log

I file di log generati dal server web sono una fonte preziosa di informazioni sui tentativi di accesso e sulle attività sospette. Il monitoraggio e l'analisi regolari dei log possono individuare eventuali attacchi in corso o identificare le vulnerabilità da correggere.

Adottando queste 10 pratiche di referenziazione sicuraSe si usufruisce di questo servizio, si contribuisce a rafforzare la sicurezza del proprio sito web, ottimizzandone al contempo la visibilità sui motori di ricerca. Non dimenticate che la sicurezza è un processo continuo e che è necessario rimanere vigili di fronte alle nuove minacce e ai cambiamenti nelle tecniche di referenziazione naturale.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT