Guida all'ottimizzazione delle immagini SEO

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360


Se desiderate incrementare il vostro referenziamento naturale e migliorare laesperienza dell'utente sul vostro sito webè fondamentale prestare particolare attenzione allaottimizzare le immagini per il SEO.

Questi elementi visivi sono essenziali per catturare l'interesse dei visitatori e facilitarne la comprensione.

In questo articolo esploreremo le diverse tecniche che possono essere utilizzate per ottimizzare le immagini e massimizzare l'impatto della vostra strategia SEO.

Ottimizzazione delle immagini per la SEO

Alleggerire le immagini

Le immagini sono spesso il fattore principale che rallenta i tempi di caricamento delle pagine. Tempi di caricamento lunghi possono ridurre la qualità dell'esperienza dell'utente e abbassare il vostro posizionamento nei risultati di ricerca. È quindi essenziale comprimere e ridurre il peso delle immagini.

Scegliere il giusto formato di immagine

Il formato dell'immagine è un criterio essenziale per ridurre le dimensioni dell'immagine senza comprometterne la qualità. I formati immagine più comunemente utilizzati sono :

  • JPEG: questo formato supporta la compressione con perdita, ma mantiene una buona resa visiva per le fotografie.
  • PNG JPEG: un formato senza perdita che offre una migliore qualità dell'immagine, ma è generalmente più pesante del JPEG.
  • GIF: ideale per animazioni semplici e immagini con pochi colori, ma non adatto alle fotografie.
  • SVG: un formato vettoriale per visualizzare immagini o icone in modo chiaro e leggero, indipendentemente dalle dimensioni del contenitore.
  • WebP WebP è un formato moderno progettato per fornire immagini di alta qualità sul Web. Supporta la compressione lossless e lossy.
    È generalmente più efficiente di JPEG per le immagini compresse con perdita e di PNG per le immagini senza perdita, e supporta la trasparenza (come PNG) e l'animazione (come GIF). Questo formato è ottimizzato per il web e offre prestazioni migliori in termini di velocità di caricamento e l'utilizzo della larghezza di banda.

È importante scegliere il formato giusto per il tipo di contenuto per ottenere un buon compromesso tra qualità visiva e peso dell'immagine.

Comprimere le immagini

Esistono molti strumenti e pacchetti software online che possono essere utilizzati per comprimere le immagini senza alcuna perdita significativa di qualità. Alcuni permettono anche di confrontare diversi livelli di compressione per determinare quale sia il migliore per la vostra situazione. Non dimenticate di controllare la qualità finale dell'immagine dopo la compressione e di regolarla di conseguenza, se necessario.

Utilizzo dei tag alt e title

L'uso dei tag alt e titolo svolgono un ruolo fondamentale nell'ottimizzazione delle immagini per la SEO. Questi tag consentono di aggiungere un testo descrittivo sull'immagine, rendendola più comprensibile ai motori di ricerca e agli ipovedenti. Inoltre, queste informazioni testuali vengono prese in considerazione dagli algoritmi di ricerca, migliorando il vostro referenziamento naturale.

Il tag alt: una descrizione pertinente per le immagini

Attributi altI testi alternativi, comunemente noti come "testi alternativi", descrivono il contenuto di un'immagine quando questa non è accessibile o non può essere visualizzata correttamente. Possono essere essenziali per le persone ipovedenti che utilizzano screen reader per navigare sul web.

Per scrivere un testo alternativo efficace, è consigliabile :

  1. Descrivete il contenuto dell'immagine in modo preciso e conciso.
  2. Includere parole chiave pertinenti, senza abusarne o ricorrere allo "spam".
  3. Evitate gli errori più comuni, come l'uso di frasi generiche o di descrizioni troppo lunghe.

Il tag title: perfezionare la descrizione delle immagini

L'attributo titolo visualizza un tooltip contenente un testo esplicativo quando il cursore del mouse viene posizionato sull'immagine. Anche se non ha lo stesso impatto dell'opzione tag alt in termini di SEO, questo attributo può contribuire a migliorare l'esperienza dell'utente.

Si consiglia di utilizzare un testo conciso e informativo che integri il tag alt per massimizzare l'uso dell'attributo title.

Adottare una strategia di naming ottimizzata

Un altro aspetto essenziale dell'ottimizzazione delle immagini per la SEO è la scelta dei nomi dei file. I motori di ricerca tengono conto anche di questa informazione per valutare la rilevanza dei vostri contenuti. Adottare un strategia di denominazione ottimizzata può aiutarvi a migliorare il vostro posizionamento nei risultati di ricerca e ad attirare più visitatori sul vostro sito.

Utilizzare parole chiave pertinenti

Ricordarsi di includere parole chiave relative al contenuto dell'immagine e con il tema generale della pagina. In questo modo, potrete rafforzare la coerenza dei vostri contenuti e migliorare la loro referenziazione naturale.

Creare nomi di file descrittivi

Evitate nomi di file generici o composti semplicemente da numeri e lettere casuali. Scegliete invece titoli che descrivano chiaramente il contenuto dell'immagine e consentano agli utenti di Internet e ai motori di ricerca di comprenderne rapidamente lo scopo.

Regolare le dimensioni delle immagini

L'ultimo punto chiave nell'ottimizzazione delle immagini per la SEO: laregolazione dimensionale. Adattare le dimensioni delle immagini in base ai diversi supporti e alle dimensioni dello schermo utilizzati dai visitatori è essenziale per offrire un'esperienza utente soddisfacente, mantenendo un buon equilibrio tra qualità visiva e velocità di caricamento.

Impostazione di immagini reattive

È fondamentale utilizzare tecniche per adattare automaticamente le dimensioni delle immagini in base al supporto e alla risoluzione dello schermo. In questo modo si garantisce che i contenuti siano facilmente leggibili e che le immagini non vengano distorte.

Implementare il caricamento pigro

Questa tecnica prevede il caricamento delle immagini solo quando l'utente ne ha realmente bisogno, cioè quando scorre la pagina. Il caricamento pigro accelera il tempo di caricamento iniziale della pagina e risparmia le risorse del server, ottimizzando al contempo la SEO.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT