Il tag Nofollow nella SEO: tutto quello che c'è da sapere

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360 

Nofollow


I link sono una parte essenziale della referenziazione naturale. Vengono utilizzati per collegare tra loro le pagine e migliorare la navigazione per gli utenti. I motori di ricerca li utilizzano anche per indicizzare e valutare il contenuto dei siti web.

Ecco perché è importante capire l'uso e l'influenza dei diversi tipi di link sull'ottimizzazione della SEO di un sito. sito web.

Tra questi collegamenti, ce n'è uno specifico chiamato "NofollowEsploreremo la definizione di questo termine, così come le sue applicazioni nel campo dell'economia di mercato. SEO (Ottimizzazione dei motori di ricerca).

Nofollow

Definizione del tag Nofollow

Il link Nofollow è un tipo di link che invia un'indicazione ai motori di ricerca, come ad esempio Google non seguire o indicizzare questo link in modo specifico. Queste informazioni sono inserite all'interno del file HTML rel= "nofollow".

Pertanto, quando un webmaster aggiunge questo tag a un link esterno, invia un chiaro segnale ai motori di ricerca: non vuole che il peso SEO della sua pagina venga trasferito a quest'altra pagina.

Esempio di utilizzo di un link Nofollow

Ecco un esempio di codice HTML che incorpora il tag nofollow:

<a href="https://exemple.com/links" rel="nofollow"&gt;Visita il nostro partner</a>

Utilizzando questo tag, il link presente nella pagina non trasmetterà alcun "succo SEO" al sito di destinazione. Di conseguenza, l'autorità del sito che invia il link viene preservata, ma non viene data al sito che lo riceve.

Motivi e utilizzo dei link Nofollow

Ci sono diversi motivi per cui un webmaster può decidere di utilizzare un link nofollow piuttosto che un link tradizionale, noto come "backlink". Dofollow ". Alcuni di questi motivi sono:

  1. Conformità alle linee guida dei motori di ricerca : Google e altri motori di ricerca incoraggiano l'uso di link Nofollow in determinate situazioni per evitare lo spam o l'abuso di link (ad esempio, quando si è stati pagati per inserire un link).

  2. Gestione dei commenti : I link nofollow sono spesso utilizzati nelle sezioni dei commenti di blog e siti web, per impedire ai visitatori di creare nuovi link. collegamenti esterni a siti indesiderati.

  3. Controllo del riferimento : L'uso di link Nofollow consente all'editore di un sito di sito web controllare con giudizio le pagine che desiderano mettere in evidenza per i motori di ricerca, senza penalizzare quelle che sono meno interessanti per loro.

L'impatto dei link Nofollow sul referenziamento naturale

Sebbene i link Nofollow siano progettati per non trasferire alcun "peso" in termini di SEO, è interessante vedere la loro influenza sulla SEO e come i motori di ricerca li considerano.

Google e il tag Nofollow

Nel corso degli anni, Google ha perfezionato il trattamento dei link Nofollow. Inizialmente erano completamente ignorati dal motore di ricerca, ma oggi vengono presi in considerazione in modo diverso a seconda del contesto:

    • Come parte del PageRank : I link Nofollow non hanno alcun peso nella valutazione dell'autorità di una pagina, ma possono essere un'indicazione del suo riconoscimento. In altre parole, diversi link Nofollow a una pagina possono conferirle una certa legittimità agli occhi di Google, senza influire direttamente sul suo posizionamento.

    • Nell'indicizzazione : I link nofollow non vengono generalmente seguiti dai robot di Google. Tuttavia, a volte vengono scoperti e indicizzati, in particolare quando anche altri siti esistenti inviano segnali positivi su questa pagina.

Altri motori di ricerca e il tag Nofollow

Anche se meno influenti di Google, altri motori di ricerca come Bing, Yahoo o DuckDuckGo hanno anch'essi i loro metodi per prendere in considerazione i link Nofollow. In generale, seguono gli stessi principi di Google: rispettare l'intenzione di chi pubblica il link, valutando al contempo i segnali di qualità e gli indizi forniti da questi link.

Le migliori pratiche per l'utilizzo dei link Nofollow

Per ottimizzare il referenziamento naturale di un sito, è necessario osservare alcuni principi nell'utilizzo dei link Nofollow:

  • Applicare il tag Nofollow dove opportuno: In tutte le situazioni in cui si consiglia di optare per un link Nofollow (in base alle linee guida dei motori di ricerca, alla gestione dei commenti, ecc.), assicuratevi di utilizzare correttamente questo tag.

  • Variare i tipi di link : Un buon profilo di link comprende sia link Dofollow che Nofollow. Non esitate quindi a incoraggiare una certa diversità di link esterni sul vostro sito, in modo da avere contenuti ricchi e variegati che soddisfino le aspettative sia degli utenti che dei motori di ricerca.

  • Rispettare gli standard XHTML/HTML: Assicuratevi che i vostri tag nofollow siano conformi agli standard web e che non causino errori di validazione nel vostro codice sorgente.

In conclusione, la comprensione e l'utilizzo intelligente dei link Nofollow sono essenziali per ottimizzare il referenziamento naturale di un sito web.

Non solo permettono di rispettare le linee guida dei motori di ricerca, ma consentono anche un controllo preciso dei riferimenti di autorità ad altre pagine, in modo da fornire ai visitatori contenuti efficaci e di alta qualità.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT