Capire i microdati nella SEO: una guida semplice e dettagliata

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360

Microdati


SEO è un termine spesso utilizzato nel mondo del marketing digitale.

Ma per comprendere appieno il funzionamento di questa strategia, dobbiamo esaminare un concetto particolarmente interessante: i microdati nella SEO.

In questo articolo spiegheremo cosa sono i microdati, perché sono importanti per la SEO e come integrarli efficacemente nel vostro sito web. sito web o blog.

Microdati

1. Che cosa sono i microdati?

Il microdati è un'informazione aggiuntiva che può essere aggiunta al contenuto. HTML in modo strutturato, consentendo ai motori di ricerca come Google comprendere e interpretare meglio il contenuto di una pagina web.

Questi dati strutturali vengono generalmente raggruppati sotto il termine generico di linguaggio di markup, che comprende anche RDFa e JSON-LD.

2. Perché interessarsi ai microdati?

Il principale vantaggio dei microdati risiede nella loro capacità di migliorare la visibilità e l'indicizzazione del vostro sito web. Fornendo informazioni chiare e strutturate, i vostri contenuti saranno più facilmente sfruttabili dai motori di ricerca, che potranno così visualizzare questi dettagli aggiuntivi direttamente nei risultati delle loro ricerche sotto forma di rich snippetaumentando il CTR (Click Through Rate) e il traffico verso il vostro sito. Integrare i microdati significa rafforzare la strategia SEO del vostro sito web.

3. Il linguaggio dei microdati: Schema.org

Tra i vari schemi disponibili per la strutturazione dei dati, Schema.org è il più usato. Iniziata da Google, Microsoft, Yahooe YandexL'obiettivo di questo progetto è quello di standardizzare l'uso dei microdati su Internet. Offre un ampio vocabolario, adatto a una vasta gamma di settori, dalla gastronomia al mondo del cinema e dei servizi locali.

4. Come si aggiungono i microdati ai contenuti?

a. Identificare gli elementi importanti del contenuto

Innanzitutto, è necessario determinare gli elementi chiave della pagina web che si desidera promuovere presso i motori di ricerca. Questi possono essere :

    • Il nome della vostra azienda o del vostro marchio
    • Dati di contatto (indirizzo, telefono, ecc.)
    • Prodotti o servizi offerti
    • Da recensioni dei clienti o testimonianze...

b. Trovare il giusto orientamento

Una volta identificati gli elementi chiave, è necessario assegnare loro un markup preciso, disponibile su Schema.org. È quindi possibile adattare questa nomenclatura ai propri contenuti e indirizzare le informazioni desiderate.

5. Esempi di tipi di markup comunemente utilizzati

Esistono molti tipi diversi di markup Structure.org, adatti a situazioni specifiche. Ecco alcuni esempi:

  • Articolo : per qualsiasi pagina contenente un articolo o un testo lungo.
  • Recensione : per le recensioni e le testimonianze dei clienti.
  • Prodotto : per presentare un prodotto,
  • Evento : per pubblicizzare un evento imminente.

6. Aggiunta di attributi aggiuntivi

Per fornire ai motori di ricerca una precisione ancora maggiore, è possibile aggiungere attributi e proprietà all'interno del markup stesso. Queste includono :

  • Attributi globali, come itemprop, itemscope e itemtype.
  • Proprietà specifiche legate ai tipi di markup utilizzati.

7. Il linguaggio alternativo: JSON-LD

In alternativa ai linguaggi basati sui microdati, stiamo assistendo a un crescente utilizzo di JSON-LD. Più facile da usare grazie alla sua struttura dichiarativa, questo formato ha tuttavia lo svantaggio di essere meno riconosciuto da alcuni motori di ricerca diversi da Google.

8. Vantaggi e svantaggi dei microdati nella SEO

a. Benefici

    1. Miglioramento della visibilità del sito web nei risultati di ricerca.
    2. Aumento del traffico e del CTR (Click Through Rate).
    3. Opportunità di distinguersi dalla concorrenza offrendo contenuti più completi.

b. Svantaggi

    1. L'implementazione manuale del markup può essere molto complessa.
    2. Rischio di errori di formattazione dei dati che possono portare a un peggioramento dell'indicizzazione nei risultati di ricerca.

9. Implementare con successo i microdati: alcuni suggerimenti chiave

Ecco alcune raccomandazioni per garantire che i microdati siano correttamente referenziati:

  • Controllate regolarmente che il markup sia implementato correttamente nelle vostre pagine.
  • Consultate spesso le linee guida di Schema.org per tenervi aggiornati sulle ultime modifiche e ottimizzare la vostra strategia di conseguenza.
  • Utilizzate strumenti di integrazione dei tag come lo strumento di analisi strutturata di Google per garantire la compatibilità.

10. Alcuni esempi concreti di implementazione di microdati

Può essere interessante studiare come vengono organizzati i microdati nelle aziende leader del settore. Ecco alcuni esempi concreti di utilizzo efficace dei microdati:

  • Amazon : evidenziando le recensioni e le stelle dei clienti nei risultati di ricerca per stabilire un rapporto di fiducia con i potenziali acquirenti.
  • Airbnb: Nelle loro inserzioni, le informazioni di contatto, il numero di posti letto disponibili e il prezzo sono indicati per facilitare la decisione dei consumatori.
  • Yelp : informazioni complete sulle aziende locali, sempre accompagnate da recensioni dei clienti e descrizioni dettagliate.

In definitiva, comprendere e integrare correttamente i microdati SEO nel vostro sito web è un elemento chiave per migliorarne la SEO e la visibilità. Una strategia ben oliata vi consentirà di trarre il massimo vantaggio dai rich snippet, quei preziosi asset per il vostro sito o blog che influenzano notevolmente il comportamento dei vostri utenti quando effettuano ricerche su Google o altri motori di ricerca.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT