Logo Linkedin: decifrare l'evoluzione e la storia della piattaforma

dal nostro Agenzia digitale Ottimizzare 360

Logo LinkedIn


LinkedIn ha lasciato il segno nel panorama dei social network, diventando un must per i professionisti di tutto il mondo.

Dalla sua creazione nel 2002, questa piattaforma conta oggi più di 774 milioni di membri in oltre 200 Paesi. Ma che dire del logo di LinkedIn?

Quali sono le sue origini e come si è evoluto nel corso degli anni?

Rivediamo questa icona visiva che contribuisce all'identità della più grande comunità professionale online.

Logo Linkedin

L'origine del logo LinkedIn

La nascita di un social network professionale

LinkedIn è nato nel 2002, nel garage di una casa a Mountain View, in California. I suoi co-fondatori, Reid Hoffman e alcuni suoi ex colleghi di PayPal e SocialNet.com, ebbero un'idea innovativa: creare un social network rivolto esclusivamente ai professionisti.

Per simboleggiare la loro azienda, hanno scelto un nome che combina due concetti chiave: "Collegato e In. Questi termini sottolineano la volontà di mettere in contatto i professionisti all'interno di un unico spazio virtuale che favorisca gli scambi e le opportunità di business.

Il primo logo di LinkedIn: semplicità e classicità

Il primo logo di LinkedIn è stato lanciato nel 2003, quando la piattaforma è stata ufficialmente aperta.

Questo è un tipografia semplice e classico, con il nome "LinkedIn" scritto in caratteri neri su sfondo bianco. All'epoca, il social network cercava soprattutto di farsi conoscere dai professionisti, senza cercare di competere visivamente con i giganti del web già affermati come Facebook o Twitter.

Il logo di Linkedin è sobrio e serio, due valori condivisi dal suo target principale: i professionisti.

L'evoluzione del logo di LinkedIn nel corso degli anni

Con la crescita di LinkedIn è cresciuta anche la sua reputazione, spingendo l'azienda a ripensare la propria identità visiva per riflettere meglio le sue ambizioni internazionali. Sono state apportate diverse modifiche al logo, per migliorarne l'aspetto e la percezione.efficienza e renderlo più riconoscibile agli utenti.

2005: un tocco di modernità

Nel 2005, quando LinkedIn ha superato tre milioni di utentiÈ stata presentata una nuova versione del logo. Adotta una tipografia più moderna, pur mantenendo la semplicità iniziale. Il colore nero è stato sostituito da un blu scuro, che conferisce al logo un aspetto più morbido e contemporaneo. Si tratta di una scelta saggia, che consente a LinkedIn di iniziare a differenziarsi dai suoi concorrenti e di affermare il suo posizionamento professionale.

2011: introduzione del quadrato blu e dell'icona "in".

Il logo di LinkedIn sta subendo una nuova metamorfosi nel 2011. Oltre alla tipografia, ora include un quadrato blu con la parola "in" in bianco all'estremità sinistra.

Questa iconografia rappresenta una vera e propria rivoluzione per il logo, rendendolo molto più facilmente identificabile e affermando la sua appartenenza al mondo professionale. La scelta del blu, colore associato al fiduciaDimostra inoltre il desiderio dell'azienda di stabilire relazioni durature e sincere tra i membri della piattaforma.

L'attuale identità visiva di LinkedIn e il suo significato simbolico

Il logo che conosciamo oggi è stato presentato nel 2018. Pur mantenendo le caratteristiche principali della versione precedente, sono state apportate alcune modifiche per creare un insieme armonioso e avvicinarlo ancora di più al mondo dei professionisti:

  • Blu: La tonalità di blu utilizzata nel logo attuale è leggermente più chiara e contribuisce a creare un'immagine più dinamica e moderna.
  • Tipografia : I caratteri sono ora scritti in maiuscolo, riflettendo una posizione assertiva pur mantenendo una certa eleganza.
  • La piazza : L'emblematico "in" iscritto in un quadrato blu è stato modernizzato con angoli leggermente arrotondati e dimensioni più piccole rispetto al testo.

L'attuale logo di LinkedIn esprime con successo il popolarità e il :fiducia che la piattaforma gode nel mondo professionale.

Contribuisce a creare un senso di appartenenza per gli utenti del social network, molti dei quali lo espongono sulle pagine aziendali o sui profili personali.

Questa è un'ulteriore prova dell'enorme successo ottenuto da LinkedIn dalla sua creazione.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT