Definizione di link tossici nella SEO

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360

sul tema Netlinking SEO


Nel mondo del referenziamento naturale, è fondamentale comprendere i vari aspetti che possono influire sulle prestazioni del vostro sito. sito web.

Uno di questi aspetti è la nozione di link tossici nella SEO.

In questo articolo, la nostra Agenzia SEO vi spiegherà cosa sono, come identificarli e quali misure adottare per evitare di danneggiare la vostra visibilità sui motori di ricerca, come ad esempio Google.

Collegamenti tossici

Che cos'è un link tossico e che impatto ha sulla vostra SEO?

link tossicoUn bad link è un link in entrata (o backlink) da un sito web di scarsa qualità o con una cattiva reputazione presso i motori di ricerca come Google.

Questi link hanno un impatto negativo sull'indice di fiducia e sull'autorità del vostro dominio, il che può portare a una perdita di posizioni nelle pagine dei risultati e quindi a un calo significativo del vostro traffico organico.

Perché i motori di ricerca penalizzano i link tossici?

L'obiettivo principale di questa sanzione è proteggere gli utenti di Internet e offrire loro i migliori risultati possibili quando effettuano le loro ricerche. I cattivi link sono spesso visti come tentativi di manipolazione dell'algoritmo di ricerca, in particolare nel contesto di Cappello nero SEO. Pertanto, un numero elevato di link tossici che puntano al vostro sito può essere interpretato come prova di un tentativo di imbroglio per aumentare artificialmente il vostro ranking.

Come si identificano i link tossici?

Esistono diversi criteri che possono aiutare a determinare se una relazione è tossica o meno. Ecco i principali indizi da considerare:

  • La qualità del sito di origine : I siti con un basso indice di fiducia, un cattivo posizionamento sui motori di ricerca o contenuti duplicati dovrebbero essere evitati.
  • Il rapporto tra link in entrata e in uscita: Un sito con un gran numero di link in uscita per pochi link in entrata può essere un segno di spamming o di vendita di link.
  • Il contenuto e l'ancora del link : Se il testo intorno al link non ha nulla a che fare con il contenuto del vostro sito o se l'ancora utilizzata è eccessivamente ottimizzata (cioè troppo ricca di parole chiave), potrebbe trattarsi di un link tossico.
  • Il numero di link provenienti dallo stesso dominio : Diversi link provenienti dallo stesso sito possono essere sospetti agli occhi dei motori di ricerca.

Per identificare i link dannosi in modo rapido e semplice, è possibile utilizzare diversi strumenti strumenti e soluzioni durante il vostro Audit SEOcome Google Console di ricerca, SEO Majestic, Ahrefs o anche SEMrush.

Le migliori pratiche per proteggersi o liberarsi dei link tossici

1. Fare attenzione quando si acquisiscono nuovi backlink

Quando cercate di ottenere nuovi link in entrata, assicuratevi che provengano da siti di qualità nello stesso settore del vostro. Inoltre, è meglio evitare le tecniche di Black Hat SEOEsistono diverse tecniche, come l'acquisto di link o lo scambio di link su larga scala, che possono attirare un gran numero di link tossici.

2. Analizzare regolarmente il proprio profilo di link

Si consiglia vivamente di effettuare una Audit SEO del vostro sito web su base regolare (almeno una volta al trimestre) per identificare rapidamente i link potenzialmente tossici che potrebbero danneggiare le vostre prestazioni. Questo vi consentirà di adottare misure correttive, se necessario, e di mantenere un elevato livello di prestazioni. strategia di collegamento in rete.

3. Rimuovere o modificare i link dannosi

Se avete individuato dei link tossici che puntano al vostro sito, dovreste contattare i proprietari dei siti interessati per chiedere loro di rimuovere o modificare questi link. In alcuni casi, può essere più efficace utilizzare uno strumento di rimozione automatica dei link, anche se questa soluzione può richiedere un investimento aggiuntivo.

4. Se necessario, utilizzare il file "disavow".

Per i link che non è possibile rimuovere, è possibile disconoscerli da Google utilizzando lo strumento "Disavow" di Search Console. Questa azione indica ai motori di ricerca che desiderate ignorare questi link e che quindi non devono essere presi in considerazione nei loro calcoli.autorità di dominio e posizionamento. Tuttavia, un uso eccessivo di questo strumento può avere conseguenze negative se non viene utilizzato correttamente.

Conclusione: rimanere vigili e proattivi

La gestione dei link in entrata del vostro sito web è una parte essenziale di una strategia SEO di successo e a lungo termine.

Il link tossici possono avere un impatto sulla vostra visibilità e sulle vostre prestazioni sui motori di ricerca, per cui è importante monitorare regolarmente il vostro profilo di link, usare soluzioni e strumenti su misura durante l'audit SEO e di rimanere vigili di fronte a pratiche potenzialmente dannose.

blankAcceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT