Comprendere la CPA nella VAS: definizione e utilizzo

dal nostro Agenzia SEA Ottimizzare 360


Nel mondo di referenziazione pubblicità, ci sono molti acronimi che a volte possono confondere i non addetti ai lavori.

Questi includono CPA (costo per azione)un termine chiave in webmarketing.

In questo articolo, la nostra Agenzia MARE definirà cos'è la CPA, come funziona e come utilizzarla efficacemente nelle vostre campagne di marketing. referenze a pagamento (MARE).

CPC

Definizione di CPA (costo per azione)

Le Il CPA è un metodo di determinazione dei prezzi utilizzati nelle campagne di marketing online, in particolare su piattaforme pubblicitarie quali Annunci di Google o Bing Annunci.

Si tratta di un modello commerciale in cui l'inserzionista paga per ogni azione compiuta da un utente di Internet in seguito alla visualizzazione della sua pubblicità. Queste azioni possono essere varie e vanno dalla semplice visita di una pagina all'acquisto di un prodotto, compresa la richiesta di un preventivo, l'iscrizione a una newsletter o l'acquisto di un prodotto. newsletterecc.

Che cos'è un'azione?

Nel contesto della CPA, per azione si intende generalmente eseguire un compito specifico da parte di un utente dopo aver cliccato su un annuncio online. In altre parole, non è sufficiente che l'utente clicchi sull'annuncio perché questo sia considerato "di successo"; deve anche raggiungere l'obiettivo fissato dall'inserzionista (acquisto, registrazione, ecc.).

Come funziona la CPA in SEA?

In una campagna di ricerca a pagamento, l'inserzionista definisce in anticipo il valore che è disposto a investire per ogni azione intrapresa. Può trattarsi di un importo fisso o di una percentuale delle vendite generate dalla campagna in questione. Questo importo sarà utilizzato per determinare la redditività degli annunci e, in ultima analisi, l'allocazione del budget pubblicitario.

Basi di calcolo

Il costo per azione viene generalmente calcolato sulla base di due elementi:

    • Il numero di azioni eseguite in un determinato periodo di tempo
    • Il costo totale sostenuto nello stesso periodo

Per ottenere il CPA, si divide il costo totale per il numero di azioni. Ad esempio, se una campagna è costata 1.000 euro e ha generato 50 azioni, il CPA sarà di 20 euro (1000 / 50).

Ottimizzazione del budget

Il vantaggio principale della CPA è che permette agli inserzionisti di controllare accuratamente le proprie spese e di regolarli in base alle prestazioni dei loro annunci. In questo modo è possibile dare priorità ai mezzi e ai formati più efficaci per ottimizzare il rendimento complessivo della campagna. Inoltre, questo metodo limita il rischio di "sprechi", pagando solo per azioni concrete e misurabili.

CPA rispetto ad altri modelli di prezzo

Sebbene il costo per azione presenti alcuni innegabili vantaggi, vale la pena di confrontarlo con altri modelli di prezzo esistenti. Questi includono

  • Il costo per clic (CPC): in questo modello, l'inserzionista paga ogni volta che un utente fa clic sul suo annuncio, senza tenere conto delle azioni compiute dopo il clic.
  • Costo per mille impressioni (CPM): in questo caso, gli inserzionisti pagano in base al numero di volte in cui il loro annuncio viene visualizzato, indipendentemente dai clic o dalle azioni compiute.
  • Il costo per piombo (CPL): simile al CPA, il CPL si basa sulla generazione di lead (o conduce), cioè contatti di vendita potenzialmente qualificati, piuttosto che il completamento di un'azione specifica.

È quindi importante scegliere il modello di prezzo giusto in base agli obiettivi della vostra campagna di web marketing, ai vostri vincoli di bilancio e al vostro settore di attività.

Implementare una strategia CPA efficace

Per ottenere il massimo da una campagna di costo per azione, è necessario seguire una serie di best practice:

Definire obiettivi chiari e misurabili

Il primo passo per una campagna CPA di successo è quello di determinare quali sono le azioni più rilevanti da monitorare e misurare. È quindi necessario porsi le domande giuste: qual è lo scopo del mio annuncio? Quale azione specifica vorrei che l'utente compisse dopo aver cliccato su di esso? In base alle risposte a queste domande, sarà possibile regolare il costo per azione di conseguenza.

Analisi e ottimizzazione continue

Il monitoraggio e l'analisi delle prestazioni sono essenziali per regolare e ottimizzare una campagna CPA. È quindi importante monitorare regolarmente indicatori chiave come il numero di azioni eseguite, il costo totale sostenuto e il tasso di conversioneper identificare le aree di miglioramento e utilizzare al meglio il proprio budget pubblicitario.

Segmentazione e targettizzazione del pubblico

Per massimizzare l'efficacia di una campagna CPA, è essenziale indirizzare e segmentare i propri clienti. pubblico. In questo modo si garantisce che gli annunci raggiungano le persone più propense a compiere l'azione desiderata, evitando invece quelle che non sono interessate all'offerta presentata.

In breve, il CPA è un modello di prezzo vantaggioso per gli inserzionisti che desiderano controllare le spese e beneficiare di un ritorno sugli investimenti misurabile. Tuttavia, è fondamentale mettere in atto una strategia adeguata per ottimizzare la redditività delle campagne SEA.

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT