Capire Allow: definizione e implicazioni per la SEO

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360


L'ottimizzazione per i motori di ricerca (SEO) è un insieme di tecniche volte a migliorare la visibilità di un sito web sui motori di ricerca, come ad esempio Google.

Una delle direttive più importanti in ambito SEO è "allow", utilizzata anche come sostantivo che può significare "autorizzazione" o "permesso".

In questo articolo spiegheremo cos'è il allow, come funziona e come usarlo efficacemente nel natural referencing.

Consentire

Che cos'è il permesso?

Allow è una direttiva che permette agli spider dei motori di ricerca di effettuare il crawling e l'indicizzazione di determinati file o directory in un file sito webdirettiva, in contrasto con la non accettare che impedisce loro di farlo".

Poiché quest'ultimo caso è più frequente, a volte si dimentica che esiste anche un "add-on" che consente di autorizzare esplicitamente alcune parti del sito, anche se nella maggior parte dei casi sono aperte di default. Questo controllo viene effettuato tramite un file chiamato "robots.txt", che deve trovarsi nella radice del sito in questione.

File Robots.txt e tag meta robots

Il file robots.txt

Per comprendere il valore e l'uso di allow, è essenziale parlare del file robots.txt, che è lo strumento principale per indicare agli spider dei motori di ricerca quali parti del vostro sito possono essere esplorate e indicizzate e quali no. Questo file deve essere collocato nella radice del sito ed è generalmente accessibile tramite l'URL "www.mon-site.fr/robots.txt".

Il contenuto del file robots.txt non è molto complesso, basta stabilire delle regole nella forma seguente:

User-agent : [robot_to_target]
Disallow: [path_to_block]
Consenti: [path_allowed]

È necessario considerare attentamente ogni caso prima di creare una regola "allow" nel proprio file. Sebbene sia inutile includere questa direttiva per autorizzare l'accesso a tutte le pagine di un sito, può essere utile per modificare le azioni dei robot su alcuni file o directory in particolare.

Tag meta robots

Oltre al file robots.txt, è possibile utilizzare anche il file meta tag per indicare ai robot se una pagina specifica deve essere indicizzata e rintracciata, utilizzando l'opzione " indice " e "seguire". Questa soluzione, da integrare direttamente nel HTML di ogni pagina, fornisce un controllo più preciso rispetto a robots.txt, ma è meno pratico per gestire intere sezioni di un sito web.

Si prega di notare: la combinazione delle direttive "disallow" e "noindex" comporta il blocco completo dell'esplorazione e dell'indicizzazione di pagine specifiche, mentre la combinazione di "allow" e "index" autorizza esplicitamente queste stesse azioni su pagine specifiche.

Implicazioni di allow per la SEO

Scelta dei file e delle directory da autorizzare

È quindi essenziale consentire l'accesso solo ad alcune parti del sito per ottimizzare il referenziamento naturale. Ecco alcuni esempi:

  • Pagine contenenti informazioni sensibili, come dati personali o mezzi di pagamento.
  • Documenti PDF, Word o Excel che non sono destinati a essere indicizzati dai motori di ricerca.
  • Immagini ad alta risoluzione solo per uso interno.
  • Cartelle contenenti elementi ridondanti e privi di particolare interesse per gli utenti o i motori di ricerca.

Tuttavia, prima di bloccare l'accesso a una parte del sito, è necessario valutare attentamente ogni situazione. 

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT