Come evitare la cannibalizzazione nella SEO per migliorare il vostro ranking

La migliore agenzia SEO ottimizza 360

Attraverso il nostro Agenzia SEO Ottimizzare 360

Sul tema SEO semantico


Nel mondo dell'ottimizzazione naturale dei motori di ricerca, uno dei problemi che i proprietari di siti e i professionisti SEO incontrano regolarmente è quello di cannibalizzazione seo.

In questo articolo, la nostra Agenzia SEO spiega cos'è la cannibalizzazione nella SEO e come evitarla per non danneggiare il vostro posizionamento e la vostra visibilità sui motori di ricerca, come ad esempio Google.

 

Evitare la cannibalizzazione nel seo

Che cos'è la cannibalizzazione nella SEO?

La cannibalizzazione nella SEO si verifica quando un sito web ha più pagine che trattano lo stesso argomento o che si rivolgono alle stesse persone parole chiave.

Questa situazione può rendere difficile per i motori di ricerca determinare quale pagina debba essere visualizzata nei risultati della ricerca, con il risultato di una svalutazione di queste pagine agli occhi dei motori di ricerca.

In ultima analisi, questo può portare ad una perdita di traffico organico e ad una riduzione dellaautorità di dominio del sito.

Cause e conseguenze della cannibalizzazione nella SEO

Generazione involontaria di contenuti simili

Incontro comune con le piattaforme Commercio elettronicoSebbene alcune pagine siano generalmente molto simili in termini di contenuti, le loro somiglianze possono creare confusione nei motori di ricerca, riducendo le possibilità di apparire nelle prime posizioni.

Sprecare il potenziale del sito

Una delle principali conseguenze della cannibalizzazione nella SEO è lo spreco del potenziale del sito.

Se più pagine si sovrappongono sulle stesse parole chiave, possono dividersi il traffico organico e diluire la rispettiva visibilità.

Inoltre, questo può danneggiare l'autorità della pagina principale che punta a queste parole chiave, in quanto potrebbe essere percepita come meno rilevante dai motori di ricerca.

Come si individua la cannibalizzazione nella SEO?

Sono disponibili diversi strumenti che vi aiutano a identificare la presenza di cannibalizzazione SEO sul vostro sito:

  • Analisi manuale: questo metodo consiste nell'esaminare le pagine del vostro sito e individuare quelle che trattano lo stesso argomento o argomenti simili.
  • Audit dei contenuti Utilizzate uno strumento di verifica dei contenuti per esaminare i titoli, le meta descrizioni e i tag H1-H6 per individuare eventuali sovrapposizioni che potrebbero portare alla cannibalizzazione.
  • Valutazione delle prestazioni: analizzare le prestazioni individuali di ogni pagina del sito. Google Analytics vi permetterà di identificare le pagine con un tasso di logoramento (calo delle classifiche) anormalmente alto. Queste pagine potrebbero potenzialmente soffrire di cannibalizzazione con altre pagine.

Implementare soluzioni per evitare la cannibalizzazione nella SEO

Unire i contenuti ridondanti

Se avete diverse pagine che trattano lo stesso argomento o che puntano alle stesse parole chiave, prendete in considerazione la possibilità di unire questi contenuti in un'unica pagina. In questo modo eviterete la concorrenza tra le vostre pagine e rafforzerete l'autorevolezza dei vostri contenuti sull'argomento.

Utilizzo dei tag canonici

I tag canonici consentono ai motori di ricerca di capire quale pagina è la versione principale (da indicizzare) tra diverse pagine simili.

Aggiungendo un canonicoIn questo modo, è possibile indicare ai motori di ricerca che una determinata pagina deve avere la priorità per l'indicizzazione. In questo modo, si evita la concorrenza interna al sito tra le diverse pagine interessate.

Ottimizzazione della struttura e dei collegamenti interni

Assicuratevi che ogni pagina del vostro sito abbia il proprio posto nella struttura generale.

Per evitare l'effetto di cannibalizzazione, assicurarsi che ogni pagina si rivolga ad un parola chiave corrispondente al suo contenuto specifico e posizionarlo nella gerarchia appropriata utilizzando l'opzione rete interna.

Utilizzate con giudizio le ancore dei vostri link interni per migliorare la navigazione e la comprensione dei collegamenti semantici tra le vostre pagine da parte dei motori di ricerca.

Scrivere meta tag distinti

Assicuratevi che tutte le vostre pagine abbiano un titolo, una descrizione e un'immagine. meta tag pagine. In questo modo sarà chiaro ai motori di ricerca che ogni pagina è diversa e si eviterà la cannibalizzazione tra di esse.

Per ottenere il massimo dalla vostra strategia SEO e massimizzare le possibilità di posizionamento delle vostre pagine, è essenziale affrontare questi problemi di cannibalizzazione nella SEO.

Applicando i consigli di cui sopra, sarete in grado non solo di individuare i potenziali problemi, ma anche di risolverli efficacemente.

Un sito ben strutturato, con contenuti pertinenti e mirati a parole chiave specifiche, limiterà notevolmente i rischi di cannibalizzazione e migliorerà in modo significativo il vostro referenziamento naturale.

blank
L'autore

Frédéric POULET è il fondatore dell'agenzia SEO Optimize 360. Dopo 20 anni in grandi gruppi, ha fondato Optimize 360 per mettere il know-how dei grandi gruppi al servizio delle PMI. Oggi è uno specialista riconosciuto in Francia e in Europa in materia di SEO e referenziamento naturale.
blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT