Link interni SEO: i 10 passaggi chiave per un sito web ben strutturato

Attraverso il nostro Agenzia SEO tecnica Ottimizzare 360 

Collegamento interno SEO 10 passi chiave


In questo articolo analizziamo il tema del Collegamento interno SEOuna tecnica che non può essere ignorata quando si parla di referenziazione naturale.

Il linking interno consiste nel creare collegamenti tra pagine diverse all'interno dello stesso sito. sito web (noti anche come "link interni"), rendendo più facile la navigazione e l'utilizzo.esperienza dell'utentenonché l'autorità e le prestazioni di un sito web in termini di SEO.

Senza ulteriori indugi, scoprite i 10 passaggi chiave per ottimizzare il vostro linking interno.

Collegamento interno

1. Iniziate analizzando la vostra attuale architettura

Per cominciare, è essenziale valutare l'attuale architettura del vostro sito web. Raggruppate le pagine per tema e identificate le possibili relazioni tra di esse. Potete utilizzare strumenti specializzati come Rana urlante per facilitare questo lavoro.

2. Stabilire una struttura logica

Il passo successivo consiste nel determinare una struttura logica per il sito. È meglio optare per una gerarchia piramidale con la home page in cima, seguita dalle categorie principali, dalle sottocategorie e infine dalle singole pagine.

a) Creare silos tematici

Organizzate i vostri contenuti intorno a silos tematici che corrispondono ai problemi e alle esigenze dei vostri utenti. Ogni silo deve raggruppare i contenuti dello stesso universo semantico in modo che i motori di ricerca comprendano l'organizzazione complessiva del sito.

b) Usare un menu chiaro e ben strutturato.

Il menu di navigazione è un elemento essenziale per consentire ai visitatori di trovare facilmente le informazioni che cercano. Deve essere chiaro, ben strutturato e mostrare le categorie principali del vostro sito. Non dimenticate di includere una mappa del sito nel footer, in modo che gli utenti possano accedere rapidamente a tutte le sezioni del vostro sito.

3. Creare collegamenti interni pertinenti

Una volta stabilita la struttura, è il momento di creare i collegamenti interni tra le pagine. Questi collegamenti devono aggiungere valore agli utenti e facilitare la navigazione. Assicuratevi di rispettare il coerenza tematica (collegare pagine che trattano argomenti simili o complementari) e non sovraccaricare le pagine con troppi link.

4. Ottimizzare l'ancoraggio dei link

L'ancora del link (il testo cliccabile) svolge un ruolo importante nella referenziazione naturale. Scegliete ancore ottimizzate per la SEO, includendo parole chiave pertinenti. Evitate formulazioni generiche come "clicca qui" o "scopri di più". L'ideale è variare le ancore pur rimanendo coerenti con il tema del contenuto.

5. Seguire regolarmente

La creazione di un link interno SEO è una cosa, ma è anche importante realizzare monitoraggio regolare delle prestazioni dei vostri link e dei cambiamenti nell'autorità delle vostre pagine. Utilizzate strumenti come Google Analytics per analizzare le statistiche dei clic sui vostri link interni e, se necessario, modificare la vostra strategia.

6. Identificare e gestire i link non funzionanti

I link rotti possono danneggiare l'esperienza dell'utente e penalizzare la SEO del sito. Identificate questi link utilizzando strumenti specializzati come Broken Link Checker e correggeteli rapidamente reindirizzando a una pagina esistente o rimuovendo il link in modo permanente.

7. Sfruttare al massimo i contenuti profondi

I contenuti profondi sono quelli che si trovano in fondo all'albero del sito e non sono facilmente accessibili dalla home page. Sfruttate questi contenuti per creare link interni pertinenti e aumentare il referenziamento naturale del vostro sito.

8. Evidenziare i contenuti importanti

Alcune pagine del vostro sito sono particolarmente importanti (ad es. pagine di vendita, articoli di punta, ecc.). Non esitate a mettere in evidenza questi contenuti creando più link interni a queste pagine, in particolare dalla home page o da aree calde del sito (ad esempio, il menu principale, la barra laterale, ecc.).

9. Creare collegamenti contestuali

I link contestuali sono link integrati direttamente nel contenuto editoriale e circondati da testo. I motori di ricerca generalmente attribuiscono loro un valore più alto rispetto ai link posizionati nel menu, nel piè di pagina o nella barra laterale. Sono molto utili per un efficace linking interno.

10. Utilizzare strumenti dedicati

Infine, per facilitare la gestione e l'ottimizzazione dei link interni SEO, non esitate a utilizzare strumenti specifici come SEO Hero, Classifica matematica o Link Whisper se si usa WordPress come CMS. Vi aiuteranno a risparmiare tempo e a tenere meglio traccia delle vostre strategie di collegamento interno.

Seguendo questi 10 passaggi chiave, dovreste essere in grado di configurare una rete interna efficace per migliorare la qualità complessiva del vostro sito web e ottimizzarne le prestazioni SEO. Buon lavoro!

blank Acceleratore di prestazioni digitali per le PMI

ContattoAppuntamenti

it_ITIT